Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2007

” …Ai maialini, strappati alla madre, vengono amputate le orecchie senza anestesia, dopodichè vengono castrati con le pinze, sempre senza anestesia, poi, una volta cresciuti, vengono appesi per i piedi e gettati nell’acqua bollente, ancora vivi e coscienti…”

Questo è l’inferno che ogni giorno finanzi facendo la spesa al supermercato e del quale sei quindi diretto responsabile. Ora che l’hai visto con i tuoi occhi, deciderai di fare finta di nulla perchè tanto sono “solo animali” e continuerai a cibarti delle loro agonie, o cercherai di smettere di essere vigliaccamente mandante di torture ed uccisioni di innocenti indifesi?

Io penso che gli uomini saranno uccisi e torturati fino a quando gli animali saranno uccisi e torturati e che fino allora ci saranno guerre, poiché l’addestramento e il perfezionamento dell’uccidere deve essere fatto moralmente e tecnicamente su esseri piccoli. Penso che ci saranno prigioni finché gli animali saranno tenuti in gabbia. Poiché per tenere in gabbia i prigionieri bisogna addestrarsi e perfezionarsi moralmente e tecnicamente su piccoli esseri.”

Edgar Kupfer-Koberwitz, ebreo sopravvissuto ai campi di concentramento, vegetariano

Ciò che i Nazisti hanno fatto agli Ebrei, gli umani lo stanno facendo agli animali.”

“Enemies, A Love Story” – Isaac Bashevis Singer, Premio Nobel per la Letteratura, vegetariano


Auschwitz inizia quando si guarda a un mattatoio e si pensa:sono soltanto animali.

Theodor Wiesengrund Adorno, filosofo, vegetariano

Ho scelto di vivere così il mio giorno della memoria, perchè ritengo che il modo migliore per allontanare il fantasma dell’olocausto dalla faccia della terra e fare in modo che qualcosa di così spaventoso non possa più verificharsi sia quello di prendere coscienza ed ammettere che qualcosa di così spaventoso si stia già verificando sotto i nostri occhi; qualcosa che facciamo finta di non vedere ed a cui troppo spesso preferiamo non pensare, ma che è frutto della medesima perversa regola che vuole che il più forte sottometta il più debole e che da millenni produce dolore e sopraffazione tra gli abitanti del pianeta.

E’ inutile ed ipocrita condannare lo sterminio di massa di indifesi e di diversi se si persevera nell’ essere complici del gigantesco sterminio di massa continuato di mole ancora maggiore dei PIU’ indifesi e dei PIU’ diversi.

Mentre tutti commemorano l’Auschwitz che fu, rabbrividendo nell’impotenza, voi altri ricordatevi che c’è oggi un Auschvitz in corso ai danni di creature innocenti che voi potete contribuire a fermare, perchè le generazioni future, guardando indietro, non debbano vergognarsi di appartenere alla razza umana, come siamo invece costretti a fare noi in giorni come questo.

Ricordate che questo è stato e questo continua ad essere, se lo volete.

Annunci

Read Full Post »


” Molti di loro hanno ancora il collare al collo, prova che erano animali di compagnia di qualcuno.”
Siete rimasti sconvolti da questo filmato pur non essendo vegetariani o vegani? curioso! eppure causate ogni giorno torture simili ad animali innocenti, indifesi e senzienti esattamente come quei gatti e quei cani! ma pensa un po’…

Comunque, se non vi bastasse, sappiate che i Cinesi non riservano trattamenti migliori agli esseri umani.

Read Full Post »

            

              

             

       

     

Read Full Post »

 + + =

Read Full Post »

Tempo fa avevamo scritto, riguardo la questione della collusione di Giulio Andreotti con la Mafia, che “i media ufficiali hanno occultato la verità e mendacemente sancito la sua innocenza, facendo passare per assoluzione quella che invece è una prescrizione per un reato “concretamente ravvisabile”. Bene, ieri sera le a questo punto mitiche Iene di Mediaset hanno dimostrato con un servizio che del sano giornalismo ed al contempo della vera satira, lontana dall’idiota sfottò alla Ezio Greggio, in Italia si possono ancora fare ; basta volerlo. La iena Piff ha infatti fatto ciò che nessuno, almeno per quanto ne so, aveva mai osato fare in tv: leggere le testuali parole contenute nella sentenza Andreotti, quelle che ne confermano la colpevolezza per associazione mafiosa fino al 1980, e le stesse per la cui diffusione in pubblico eravamo siamo stati denunciati sempre tempo fa, come ben ricorderete ( eh, c’avete fatto du’ palle, direte). Comunque per chi come me se la fosse persa, ecco qui sotto il link della perla in questione; un raro momento di elevato senso di giustizia e democrazia rintracciabile su quel pericoloso e disonesto medium di massa che è la televisione odierna. Guardate coi vostri occhi lo schifo; guardate i vari Fede, Mentana, Casini, Buttiglione, Schifani, Prodi, Fioroni, Mastella riportati alla memoria nel servizio mentre ignobilmente coprivano un mafioso con le loro elogianti parole, negando la verità ed ingannando la totalità dei cittadini. Guardate anche la reazione di Andreotti, il quale, messo davanti ai fatti, si arrampica pateticamente sugli specchi, blaterando parole insensate e sconclusionate facenti riferimento ad una “leggenda” che lo vorrebbe colpevole, quando a volerlo tale sono parole scritte nero su bianco su di una sentenza ufficiale che gli vengono sbattute in faccia. Il tono del servizio è sì ironico e un po’ leggero, come lo stile delle Iene vuole, ma la verità riportatavi alla luce, finalmente, è drammaticamente enorme; ridendo e scherzando si ammette davanti allo stato italiano tutto che c’è un MAFIOSO che siede in senato, col tacito e complice consenso degli altri politici.

  http://www.iene.mediaset.it/video/video_1840.shtml

Piff, sei il nostro eroe!, anche se un po’ lo eri già.

Thanks to Francesco per la segnalazione.

Read Full Post »

Ormai non ci si regola proprio più.

Su Radio Capital passa uno spot pubblicitario del nuovo disco di Zucchero, “Fly“, e mentre in sottofondo si odono le note del suo agghiacciante ultimo singolo, “Occhi, canzone tra le peggiori io abbia ascoltato negli ultimi anni – versi quali ” come sei bella, scendi da una stella” non dovrebbero venir perdonati nemmeno all’Al Bano Carrisi più sanremese – di quelle che mi imbarazzano al punto tale da dover cambiare stazione o canale ( stesso effetto mi fanno le composizioni di Cesare Cremonini), la solita voce piaciona ed impostata annuncia il ritorno del Re del Blues“.

L’avessero detto a Robert Johnson che sarebbe andata a finire così, si sarebbe dato alla techno.

  

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: