Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Onestà intellettuale’ Category

“Comandare è meglio che fottere”


.

“E saranno cazzi”

Annunci

Read Full Post »

Read Full Post »

So che a casa vostra siete dei buoni padri di famiglia, ma qui voi non sarete mai abbastanza ladri, assassini e stupratori.”
Benito Mussolini, 1943

Il Prima delle Foibe

Documentario prodotto dalla BBC sui crimini di guerra commessi dagli italiani. La RAI acquistò una copia del programma, ma non lo ha mai trasmesso. La7, nel 2004, ne ha trasmesso un’ampia parte. Il documentario è diretto da Ken Kirby, e ricostruisce i fatti criminali che accaddero nel corso della guerra di conquista coloniale in Etiopia e durante l’occupazione nazifascista della Jugoslavia fra il 1941 e il 1943.
Qui suddiviso in 5 parti.

Read Full Post »

Un bombardamento silenzioso ma sanguinario

“Io credo all’insostituibilità dell’America. Il mondo non può accettare l’isolamento degli USA, non può rinunciare alla sua leadership morale”.
Walter Veltroni, novembre 2008

I DEMOCRATICI NON DIMENTICANO

CHI COMANDA.

Read Full Post »

Mario Giordano non s’è inventato niente

Foto presso il museo dell’olocausto Yad Vashem di Israele

Foto originale

Read Full Post »

Prima di lasciare indignata lo studio, Lucia Annunziata accusa ripetutamente Michele Santoro di condurre la trasmissione non professionalmente; infatti il giornalista, mostrando immagini della strage di civili palestinesi(si parla di oltre 1000 morti) a Gaza ad opera di Israele, con tanto di bambini martoriati, uomini e donne disperate e residui di sangue e cervello sui muri, sarebbe stato, secondo lei, troppo di parte e avrebbe, sempre secondo lei, lasciato emergere “solo le ragioni palestinesi”. Insomma, le solite accuse di propagandismo politico a lui tanto familiari. Tuttavia sul finale della puntata sono riusciti comunque ad infilarci la Shoa, precisando che “con gli attacchi a Gaza non c’è paragone”, ovviamente (e le piaghe d’Egitto? perché nessuno parla mai delle piaghe d’Egitto??).

Comunque, se ce ne fosse bisogno, vorrei far notare da quale pulpito sia arrivata la critica, da quale esempio di etica ed obiettività giornalistica, riportando le parole di Fulvio Grimaldi, reporter di guerra e documentarista indipendente, per 16 anni inviato e redattore in RAI ed in seguito per il quotidiano “Liberazione” dal quale è stato cacciato nel 2003, il quale in questo articolo su Sandro Curzi, scrive:

“…Tra la proliferazione incontrollata dei successori di Curzi, diretta conseguenza di equilibri politico-economici-clericali non assestati (siamo nella seconda metà degli anni ’90), piombò anche la vernacolare dalemian-agnelliana Lucia Annunziata. La ricordo giusto per avermi intimato, se proprio volevo fare delle corrispondenze dall’Iraq divorato dalla prima guerra del Golfo, dall’embargo e da incessanti bombardamenti, di non osare di presentarmi con immagini di bimbetti devastati dall’uranio, o uccisi da fame o diarrea. “Mica vogliamo fare un favore a quel delinquente di Saddam e un torto ai nostri amici!”, ingiunse. “Fammi vedere i palmeti di datteri, le rovine di Babilonia, un po’ di colore mesopotamico…”

Read Full Post »

Andrea Rivera, 3 Maggio 2007:
“SONO PROFONDAMENTE DISPIACIUTO PER AVER CREATO POLEMICHE COSI’ ACCESE NEL MONDO TELEVISIVO, POLITICO E RELIGIOSO (LA PAROLA TERRORISMO NON HA MAI FATTOPARTE DEL MIO VOCABOLARIO E MAI NE FARA’ PARTE ESSENDO IO CREDENTE E PACIFISTA) A CAUSA DELLE MIE ESTERNAZIONI SATIRICHE SULLE ISTITUZIONI VATICANE. SONO CONSAPEVOLE DI NON AVER FATTO DELL’ESTERNAZIONI LEGGERE, MA NON IMMAGINAVO SI CREASSE UN CASO DAI TONI COSI’ ACCESI. NON ERA MIA INTENZIONE OFFENDERE NE’ IL SANTO PADRE NE’ LA CHIESA.”

Andrea Rivera, 16 Maggio 2007:
“Mi sono guardato dentro e mi sono domandato: io, come cristiano, posso criticare e riflettere in pubblico su ciò che è la vita della mia Chiesa?”

Andrea Rivera, 22 dicembre 2008:
“Fazio è il santino della sinistra e io sono ateo. Non mi convince nemmeno la Littizzetto. In una pubblicità si lamenta che la gente non è più la stessa: forse è cambiata in peggio perché ci sono comiche come lei che fanno da sponsor a colossi industriali discutibili”.

Andre’, decidete, o almeno stacce attento, ché poi qualcuno se ricorda de quello che dici…anche perché su internet ce rimane scritto. E daje, nun fa come Berlusconi!

Paramenti di culo o “conversioni”?
Comunque, a scanso di equivoci, ecco le definizioni di Cristiano ed Ateo, così, giusto per non confondersi in futuro.


Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: